Valeri Massim

Valeri Massim (par latin Valerius Maximus) fo un scritôr roman antîc.

BiografieModifiche

Si sa pôc de vite; tal 27 d.d.C. al lè in Asie daûr dal consul Sest Pompeu, che al jere il so protetôr. Si sa ancje che nol butà fûr la sô opare, i Factorum et dictorum memorabilium libri prin dal 31 d.d.C., parcè che al fevele di Seian, il prefet dal pretori di Tiberi, e de sô condane par volê cjapâ il puest dal imperadôr.

La opareModifiche

I Factorum et dictorum memorabilium libri (Libris di robis fatis e ditis di ricuardâ) son une ricolte di episodis di personaçs innomenâts, dividûts par categoriis di instituzions romanis e virtûts. Valeri Massim jere propite un tradizionalist, leât ai antîcs valôrs de republiche.

Il stîl è unevore slusignât e asian, come si faseve in che volte.

BibliografieModifiche

  • Paolo Fedeli, Storia letteraria di Roma, Napoli, Ferraro, 2004
  • Ettore Paratore, Storia della letteratura latina, Bologne, Sansoni, 1957

Leams esternisModifiche