Vierç il menù principâl

Gian Giacomo Marinon (Marinoni) (Udin 1676Viene 10 di Zenâr 1755), al fo filosof, matematic e topograf, archeolic e naturalist. Daspò vê studiât a Udin e vê mostrât grande bravure in matematiche al fo mandât a Viene dulà che si laureà dai gjesuits in filosofie. Daspò al tacà a insegnà matematiche.

Tal 1703 fo nomenât matematic di cort di Liopolt I, in chest periodi al fasè dai impuartants lavôrs di topografie doprant gnovis tecnichis di rilevazion. Al preparà des oparis che a forin une vore agradidis tant che lu incargarin di fâ lis mapis di Viene e dal sô circondari, al lavorà ancje pe costruzion dal catastic de Lombardie.

Al fo professôr de Academie de Basse Austrie e po fo astronom de cort asburgjiche e retôr de scuele di inzegnerie militâr di Viene. Te sô vile di Viene al veve un dai miôrs osservatori astronomics dal mont.